mercoledì 5 settembre 2018

{Anteprima} "La luna nera" di Winston Graham

Buonasera e rullo di tamburi miei cari Folletti!! E' infatti prevista per domani, 6 settembre, l'uscita nelle librerie del quinto attesissimo capitolo della safa di Poldark.. sto parlando de La luna nera di Winston Graham. Il primo libro, Ross Poldark, è nella mia lista delle prossime letture e seguo la serie tv che trovo spettacolare.. vediamo un po' cosa ci aspetta!


Titolo: La Luna Nera
Autore: Winston Graham
Editore: Sonzogno
Genere: narrativa storica
Pagine: 488 pp.
Data di pubblicazione: 06.09.2018
Prezzo di copertina: 18,00 15,30€

Acquistalo su Amazon

Cornovaglia, 1794. Tra Inghilterra e Francia infuria la guerra, ma gli affari di Ross Poldark finalmente prosperano, e il suo amore per Demelza, passato attraverso prove tanto difficili, sembra ora aver ritrovato la serenità. Tanto più che Elizabeth, la vecchia fiamma di Ross andata in sposa a George Warleggan, ha appena dato alla luce un bambino, nato prematuramente in una notte di eclissi lunare. Intorno a loro, però, le passioni avvampano, e nuovi personaggi entrano in scena. Compare infatti il giovane Drake, fratello di Demelza, affascinante e povero come lei, che suscita l’amore di Morwenna, sorella di Elizabeth, promessa a un ricco reverendo. E intanto Ross dovrà lanciarsi in nuove avventure per salvare l’amico Dwight, fatto prigioniero dai francesi. Ma la vera minaccia alla felicità dei Poldark è un oscuro segreto che sta per essere rivelato e rischia di distruggere ogni cosa.


Winston Graham  (1908-2003), nato a Manchester e trasferitosi a diciassette anni a Perranporth in Cornovaglia, è stato un prolifico romanziere inglese, noto principalmente per la saga di Poldark, la grande opera della sua vita in dodici volumi, e per il thriller Marnie, portato sul grande schermo da Alfred Hitchcock. La luna nera è il quarto episodio della fortunata serie storica ambientata tra il 1783 e il 1820, pubblicata per la prima volta in Inghilterra nel 1945, e di cui Sonzogno ha già tradotto Ross Poldark (2016), Demelza (2017), Jeremy Poldark (2017), Warleggan (2018) e La luna nera (2018).

mercoledì 8 agosto 2018

{Movie & Series} The Good Place, 13 Reasons Why, Riverdale


Buonasera miei cari Folletti, ogni tanto riesco a farmi sentire.. non spesso come vorrei, ma è pur sempre meglio di niente. Purtroppo gli impegni lavorativi, lavorando su turni spezzati, non mi permettono di organizzarmi al meglio con i post.. quindi, dovrò iniziare ad approfittare dei ritagli di tempo per scrivere e pianificare le uscite. Bando alle ciance, eccomi a parlarvi in questo martedì di tre serie tv che ho avuto modo di vedere nell'ultimo mese, mese e mezzo: The Good Place, 13 Reasons Why e Riverdale.

Una piccola perla, ecco cos'è per me The Good Place. Attualmente è disponibile solo la prima stagione su Netflix ma so che è stata rinnovata per una terza.. la cosa mi rende davvero elettrizzata! Ma di cosa parla? La trama di base è molto semplice: Eleonor è morta e scopre di essere finita, per errore, nella Parte Buona - una sorte di Paradiso - assieme ad altre persone che, in vita, hanno fatto grandi azioni altruistiche. Nemmeno a dirlo, la sua presenza getterà l'intero mondo nel caos. Adoro Kristen Bell, la seguivo già in Veronica Mars, e trovo che sia molto portata per i ruoli comici. Ogni episodio dura poco più di venti minuti e, lo giuro, scivolano via in un battibaleno! Battute e dialoghi sono irriverenti e non cadono nel banale; il cast mi piace molto, la location pure e.. non manca il colpo di scena finale! Lo consiglio davvero a chi vuole qualcosa di leggero e divertente! (nel caso foste interessati, trovate il dvd della prima stagione, in lingua, su Amazon).


Beh, era solo questione di tempo prima che anch'io, come molti altri blogger prima di me, mi lasciassi coinvolgere dalla storia di Hannah Baker. Ebbene sì, sto parlando di 13 Reasons Why, la serie Netflix tratta dall'omonimo romanzo di Jay Asher che ho avuto modo di ascoltare in audiobook (ma ve ne parlerò a parte). Cosa posso dire.. La prima stagione mi ha davvero catturata: i temi trattati sono molteplici e tutti molto attuali che fanno riflettere lo spettatore. Un buon cast, una sceneggiatura che rispetta abbastanza fedelmente il romanzo.. mi è piaciuto come abbiano arricchito i personaggi secondari di caratteristiche, rendendoli così più "reali e vivi". Ho guardato la seconda stagione incuriosita, nonostante per me la prima potesse essere autoconclusiva: non male, interessante ma il finale, lasciando aperta la porta alla terza stagione, è parecchio forzato. Non so quanto ancora possano spremere.. staremo a vedere. Tutto sommato, una serie che consiglio di vedere un po' a tutti.


Ci sono giorni in cui vengo presa dalla voglia di qualcosa di leggero, adolescenziale.. ma senza tralasciare una trama "misteriosa". Ecco spiegato come mai mi sono fiondata su Riverdale. Basata sulle storie dei personaggi dei fumetti della Archie Comics, tutto ruota attorno alla morte di Jason Blossom e alle "indagini" di un gruppetto di teenagers: tutti sono collegati l'uno all'altro.. Posso dire che non mi è dispiaciuto, non è chissà cosa ma è buono per passare qualche ora in relax. Se volete un metro di paragone.. direi che è qualcosa che mescola Gossip Girl a Veronica Mars.. o qualcosa del genere XD

Speravo di riuscire a terminare anche gli ultimi episodi di Bitten ma, ne riparleremo più avanti. Intanto, fatemi sapere cosa ne pensate di queste tre serie tv.. le avete viste?

martedì 10 luglio 2018

{Recensione} "13" di Jay Asher

Buonasera Folletti, eccomi finalmente a parlarvi di un romanzo che ha fatto parecchio parlare grazie alla serie tv originale Netflix; avete capito bene, si tratta di Thirteen Reasons Why scritto da Jay Asher.


Titolo: Tredici

Titolo originale: Thirteen Reasons Why
Autore: Jay Asher
Genere: drama, contemporaneo
Pagine: 229 pp.
Data di pubblicazione: 03 aprile 2018
Prezzo di copertina: 13,50€

Ciao a tutti. Spero per voi che siate pronti, perché sto per raccontarvi la storia della mia vita. O meglio, come mai è finita. E se state ascoltando queste cassette è perché voi siete una delle ragioni. Non vi dirò quale nastro vi chiamerà in causa. Ma non preoccupatevi, se avete ricevuto questo bel pacco regalo, prima o poi il vostro nome salterà fuori... Ve lo prometto." Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri. Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti con lei. Ma dall'altro, il desiderio di scoprire quale ruolo ha avuto lui nella vicenda è troppo forte. Per tutta la notte, quindi, guidato dalla voce della ragazza, Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la sua vita e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze.Con più di due milioni e mezzo di copie vendute soltanto negli Stati Uniti, Tredici, romanzo d'esordio di Jay Asher, è uno dei libri più letti dai ragazzi americani, e ora anche una serie televisiva prodotta da Netflix. Edizione speciale per i dieci anni di “Tredici” arricchita da contenuti extra inediti.


Dovete sapere che ultimamente non ho più molto tempo per leggere e così ho ripiegato sugli audiobook da ascoltare in macchina durante il tragitto casa-lavoro: Thirteen reasons why è stato il mio primo audiolibro. Nonostante sia uscito parecchio tempo addietro, è stato solo grazie alla serie TV trasmessa su Netflix se mi sono incuriosita. Mi è piaciuto? A conti fatti.. direi di sì.

La voce di Hannah prende subito la parola, un prologo in cui ci viene anticipato il contenuto delle tredici cassette registrate: tredici storie, tredici persone protagoniste e tutte legate tra loro dai fili invisibili della vita liceale. Ci ritroviamo al fianco di Clay, segretamente innamorato della ragazza, a vivere sulla pelle gli effetti della parole. Chi ha subito atti di bullismo a scuola, o nel lavoro, chi ha subito una qualsivoglia forma di violenza, chi almeno una volta ha accarezzato l'idea di sparire.. beh, questo romanzo riporta a galla ricordi e avvenimenti, riuscendo a darci una chiave di lettura che solo ora riusciamo a scorgere. O almeno, per quanto mi riguarda è stato così (se ve lo state chiedendo la risposta è sì, ho subito bullismo anch'io).

Ho apprezzato lo stile narrativo, le due voci che sembrano quasi fare un botta e risposta e la semplicità con cui è scritto. L'approccio a determinate tematiche non è banale o scontato, apre la possibilità a dibattiti e confronti tra teenager ma anche tra genitori e figli, insegnanti e studenti.
Nonostante ci fosse un finale alternativo, una sorta di lieto fine, sono soddisfatta della conclusione scelta invece dall'autore: il messaggio doveva essere forte per i personaggi, permettere di smuovere qualcosa nelle loro anime. Questo credo l'abbia saputo fare anche con moltissimi lettori, cosa non semplice tra l'altro.

Tirando le somme e giungendo alla conclusione di questa breve recensione, possono dirmi soddisfatta della lettura, colpita dalla capacità di prendere il lettore e toccarlo nei punti più sensibili. Un romanzo che consiglio sia agli adolescenti che agli adulti.. un punto di partenza per affrontare temi caldi e sempre attuali.

Consigliato: si
Tempo di lettura: 3 giorni
Canzone consigliata: "Beautiful" di Christina Aguilera

mercoledì 27 giugno 2018

{Anteprima} "Arrowood" di Mick Finlay

Approda domani, 28 giugno, nelle librerie italiane l'attesissimo Arrowood, romanzo dello scozzese Mick Finlay, per HarperCollins Italia. Si tratta di un thriller ambientato nella Londra di Sherlock Holmes; protagonista è per l'appunto Arrowood, un detective privato "a buon mercato", che si ritroverà ad indagare sulla serie di omicidi che insanguina le strade della città inglese.


Titolo: Arrowood
Autore: Mick Finlay
Editore: Harper Collins Italia
Genere: giallo, thriller, narrativa
Pagine: 384 pp.
Data di pubblicazione: 28.06.2018
Prezzo di copertina: 18,00 15,30€

Acquistalo su Amazon

L’alta società londinese chiede aiuto a Sherlock Holmes. Tutti gli altri vanno da Arrowood.

1895: Londra è spaventata. Un killer infesta le strade della città. I poveri hanno fame, i boss della malavita stanno prendendo il controllo e le forze di polizia sono arrivate a un punto di rottura. Mentre i ricchi si rivolgono a Sherlock Holmes, il celebre investigatore privato visita raramente le strade densamente popolate del sud di Londra, dove i crimini sono più efferati e le persone più povere. In un angolo buio di Southwark, le vittime si rivolgono a un uomo che disprezza Holmes, la sua ricca clientela e il suo vistoso approccio forense alla criminalità: Arrowood, psicologo autodidatta, ubriacone occasionale e investigatore privato. Quando un uomo scompare misteriosamente e il miglior amico di Arrowood viene ferocemente pugnalato davanti ai suoi occhi, lui e il suo socio Barnett capiscono che è arrivato il momento di affrontare la loro missione più dura: catturare il capo della banda criminale più famosa di Londra.


MICK FINLAY Nato a Glasgow e cresciuto in Canada e in Inghilterra, attualmente vive tra Brighton e Cambridge. Insegna Psicologia e ha pubblicato diverse ricerche sulla violenza politica, la persuasione, il comportamento verbale e non verbale. Prima di diventare un accademico, ha gestito una bancarella al mercato di Portobello Road a Londra, è stato macellaio, portiere di albergo e assistente sociale, oltre ad aver lavorato in un circo itinerante.

venerdì 4 maggio 2018

{Movie & Series} FullMetal Alchemist


Netflix, lo sappiamo, è un vera manna dal cielo per chi - come me - ama passarsi una tranquilla giornata di riposo in compagnia di una serie tv o un film. Eccovi il mio parere su FullMetal Alchemist.. il film.

Titolo: FullMetal Alchemist
Regia: Fumihiko Sori
Sceneggiatura: Fumihiko Sori e Takeshi Miyamoto
Genere: Fantastico | Avventura | Azione
Durata: 135 min
Nazione: Giappone
Anno: 2017
Cast: Ryosuke Yamada, Tsubasa Honda, Dean Fujioka

Approdato sulla piattaforma il 19 febbraio, mi sono accorta della sua presenza giusto un paio di giorni fa: FullMetal Alchemist, un live action tratto dall'omonimo manga di Hiromu Arakawa.

«Una lezione priva di dolore non ha valore.
Perché, senza sacrificio, l'uomo non può ottenere nulla.»

Guardare un live action, così come un film o una serie tv, tratto da un manga o libro che abbiamo amato alla follia è sempre un azzardo - quante cantonate ho preso negli anni! - perché, diciamocelo, la delusione può essere sempre dietro l'angolo. Fortunatamente, nonostante non manchino le critiche, non è stata una colossale schifezza come Death Note.

La pellicola di Fumihiko Sori ricalca, più o meno fedelmente, la storia narrata nei 27 volumi del manga: Edward e Alphonse Elric sono due fratelli, entrambi alchimisti, che hanno tentato la trasmutazione umana; una pratica, quest'ultima, che li ha dannati. La ricerca della famigerata Pietra Filosofale ha condotto Edward a diventare un Alchimista di Stato al servizio dell'Esercito. Una continua ricerca della verità che porta i due ragazzi a confrontarsi con pericoli e strane creature.

 

Una cosa che amo e ho amato del mondo creato da Arakawa è il suo essere realistico: nonostante sia un'ambientazione dark fantasy, il realismo è dato dalla caratterizzazione di ogni singolo personaggio e dal perfetto concatenarsi di trame e sotto-trame. Quello che si può dire di FullMetal Alchemist è che non manca di stupire e colpire il lettore.. ma il film, si può dire lo stesso di esso?

Purtroppo, nonostante il lavoro più che buono della CGI, non posso non essere critica sullo sviluppo della trama resa alle volte troppo semplicistica.. ma, ehi, io provengo dal manga e dall'anime quindi è un sentimento abbastanza prevedibile. Coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo di Arakawa invece, ne sono certa, apprezzeranno questo live action!


E voi, l'avete già visto? Fatemi sapere cosa ne pensate, quali sono state le vostre impressioni ed emozioni durante la visione.. aspetto i vostri commenti! ^-^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...