giovedì 16 novembre 2017

{Recensione} "I Manoscritti di Enoch. La stella a sette punte" di Giulio Fortini

Buongiorno carissimi Folletti, le cose da gestire sono tante e il tempo sempre troppo poco.. purtroppo, almeno per il momento, non riesco ad essere attiva quanto vorrei e ne consegue che rubriche, recensioni, post (e molto ancora) subiscano salti e ritardi. Scusatemi ancora!
Detto questo, eccomi finalmente con la recensione promessa al romanzo d'esordio di Giulio Fortini, I Manoscritti di Enoch. La stella a sette punte, che mi ha gentilmente inviato una copia per la lettura.

Titolo: I Manoscritti di Enoch. La stella a sette punte
Autore: Giulio Fortini
Casa Editrice: Youcanprint
Genere: fantasy, narrativa
Data di Pubblicazione: 17 maggio 2017
Pagine: 528 pp.
Prezzo di copertina: 22,00€ 
Acquistalo su Amazon

Su Alorit, un'isola nascosta al resto del mondo e popolata da creature protagoniste di leggende, favole e folklore, la presenza di demoni è in rapido aumento. Dietro agli attacchi si cela un gruppo di evocatori: gli Adepti. È per questo che Ish, un giovane Nephilim solitario, si reca a Emenrose, una delle città più grandi e importanti di Alorit. Lui e Charis, la voce che sente dentro la sua testa fin da quando era bambino, vogliono indagare sul motivo di tutti questi attacchi. Le loro ricerche li porteranno a stretto contatto con le autorità, a cui dovranno tenere nascosta la natura angelica del ragazzo, e Ish dovrà imparare in fretta cosa significa convivere con altre persone e, soprattutto, quanto può essere pericoloso per uno come lui instaurare dei legami.


I Manoscritti di Enoch. La stella a sette punte è l'esordio alla scrittura di un autore italiano che, per come la vedo, ha buone possibilità di farsi strada in quello che è il mondo editoriale. Già da queste prime parole avrete capito quanto il romanzo mi abbia colpito e ora vi voglio spiegare il perché.

Il regno nascosto di Alorit, isola che condivide alcune somiglianze con la mitica Atlantide, è la scena delle vicende che coinvolgono il diciassettenne Ish, un giovane Nephilim che indaga sull'aumento esponenziale degli attacchi demoniaci sull'isola. Allevato dall'angelo Enjolef, il ragazzo è un talentuoso cacciatori di demoni che prosegue nella sua "missione" anche una volta rimasto orfano. In compagnia di Charis, la voce che sente nella sua testa fin da bambino, dovrà scendere a compromessi con la propria indole solitaria e collaborare con i Custodi e Anya. Unica regola: mantenere segreta la sua natura angelica.

Un fantasy con tratti urban che ricorda molto la serie di Cassandra Clare e che strizza l'occhio ai fratelli Winchester di Supernatural. Generalmente, quando leggo di riferimenti a serie letterarie e/o televisive, non riesco a trovare la lettura piacevole - infatti ho la tendenza a cercare ogni più piccola somiglianza - ma non è il caso di questo volume. La trama è ben strutturata, originale nel suo svilupparsi, e le riminiscenze - a lavori più conosciuti - non sono che un punto a favore capace di attirare gli amanti del genere.

Nell'eterna lotta tra bene e male ritroviamo dei personaggi che, solidi nella loro caratterizzazione, riescono ad attrarre l'attenzione del lettore: primo su tutti il connubio Ish-Charis. Un rapporto, il loro, che non ha mancato di farmi sorridere più volte con scambi di battute ironiche e mai forzate. Un altro personaggio capace di catturarmi è stato quello dell'elfa Anya, cresciuta tra gli uomini, che non sa bene a quale "mondo" appartiene ed è una caratteristica che viene sentita anche da chi legge. Vampiri, elfi, nani, licantropi, ecc.. non manca davvero nessuna creatura del folklore e l'ho adorato!

Le descrizioni sono davvero ben curate, esaustive al punto da far scoprire a coloro che ne sfogliano le pagine come sia Emenrose e lo stesso territorio di Alorit. Lo stile narrativo è fluido e, nonostante il largo uso di scene descrittive, per nulla noioso; ci sono alcuni errori di battitura ma nulla che possa dare fastidio durante la lettura. Cosa dire, giungendo alla conclusione del mio commento, un malloppo di oltre 500 pagine che sono sicura apprezzerete anche voi! Spero di aver modo di leggere anche il seguito e di veder brillare la stella di Giulio Fortini.

Consigliato: si
Tempo di lettura: 4/5 giorni
Canzone consigliata: "Carry On Wayward Son" dei Kansas.

martedì 7 novembre 2017

{Recensione} "Ricette per chiarire" di Amy Lane

Buongiorno Folletti, riprendono le recensioni del blog - si, parlo di quelle arretrate e sono davvero moltissime #celapossofare #selfcontrol - Il curioso ricettario di Nonna B: Ricette per chiarire di Amy Lane.


Titolo: Ricette per chiarire
Autore: Amy Lane
Serie: Il curioso ricettario di Nonna B #2
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Data di Pubblicazione: 01 agosto 2017
Pagine: 95 pagine
Prezzo di copertina: 3,49€ 2,63€ (ebook)

Acquistalo su Amazon

Una domenica mattina, Emmett Gant esce di casa deciso a confessare al padre una cosa importante, ma scopre che l’uomo è venuto a mancare. Ora, a quasi tre anni di distanza, il giovane non riesce a capire con chi stare: la ragazza dalle guanciotte da criceto e la famiglia numerosa, o Keegan, il vicino di casa che, pur non avendo una famiglia, lo rende felice con la sua sola presenza?
Ci vuole qualcosa per schiarirsi le idee.
Per fortuna, la mamma del suo migliore amico possiede un libro di ricette capaci di snebbiare le menti più confuse, e Emmett ne viene subito conquistato. Quando il libro lo segue fino a casa, lui e il vicino decidono di preparare un piatto “per chiarire”, e quello che segue è davvero chiarissimo – e forse anche un po’ sorprendente, soprattutto per la sua ragazza. Emmett dovrà quindi riflettere sul passato e sulla cosa importante che voleva confessare al padre, se non vuole rischiare di rovinare la ricetta per l’amore perfetto.



Ricette per chiarire è una novella, e di fatto il secondo capitolo, appartenente alla serie Il curioso ricettario di Nonna B. Gustose ricette culinarie sono, com'è facile immaginare, il punto comune delle varie opere della serie senza, tuttavia, renderle dipendenti tra loro: ogni storia, infatti, è autoconclusiva.


Il nostro background, il nostro vissuto positivo e negativo, è quello che ci rende ciò che siamo: è così che una delusione d'amore ha portato Emmett a chiudersi e a negare ciò che è, cercando di uniformarsi alla società. Sarà l'improvvisa morte del padre, e il conseguente rimpianto, a permettergli di far chiarezza nella sua vita.

I protagonisti sono Emmett e Keegan, vicini di casa divenuti presto grandi amici e che, come accade in moltissime storie - nella letteratura o nel cinema -, si osservano da lontano aspettando l'uno un segno da parte dell'altro. Si cercano, girandosi attorno, attendendo il momento giusto e, così facendo, incrementando un'attrazione palpitante che dovrà trovar sfogo.

Non posso soffermarmi troppo sulla trama, il rischio spoiler è davvero molto alto, senza rovinarvi la lettura ma posso dire che è una novella che si legge tutta d'un fiato. Amy Lane si dimostra capace di emozionare anche in poche pagine, alternando attimi di leggerezza ad altri più emotiviLe scene d'amore, ricche di passione e per nulla volgari o banali, non mancano e l'hype che si viene a creare durante la lettura viene soddisfatto appieno!

Giungendo alla conclusione di questa mia breve recensione, Ricette per chiarire è un'opera che saprà conquistare allo stesso modo sia le/gli amanti del genere gay romance sia quei lettori che vi si approcciano per la prima volta.

Consigliato: si
Tempo di lettura: 3 ore
Canzone consigliata: "Close to me" dei The Cure

giovedì 2 novembre 2017

{Anteprima} "Il ragazzo con la valigia" di Chris Ethan

Buongiorno carissimi Folletti! Allora, la notte delle streghe è passata - purtroppo non sono riuscita a preparare nessun post speciale per l'occasione - e già ho la mente proiettata verso le festività natalizie e, di conseguenze, i vari pensierini da fare. Giusto a questo proposito vi voglio segnalare l'uscita del primo capitolo della serie m/m Once upon a guy di Chris Ethan, Il ragazzo con la valigia. Vediamo subito di scoprire qualcosa in più dell'opera in uscita il 9 novembre ^_^


Titolo: Il ragazzo con la valigia

Titolo originale: The Guy with the Suitcase
Serie: Once upon a guy #1
Autore: Chris Ethan
Traduttore: Phoenix Skyler
Editing: Miriam Mastrovito
Editore: Dream Trek Imprint
Genere: romance, m/m, contemporaneo
Pagine: 110 pp.
Data di pubblicazione: 09 novembre 2017
Prezzo di copertina: 4,99€ ebook

Preordinalo su Amazon

Pierce è un senzatetto.

Giovane e tenace, vive per le strade di New York City da sei mesi, da quando i suoi genitori l’hanno cacciato dalla loro perfetta casa cristiana di periferia. È gay. E sta pagando le conseguenze derivanti dall'essere fedele a se stesso. 

Rafe è un senzatetto.

Ed è anche malato. Impressionabile ma tutt'altro che innocente, è scappato di casa da quasi un anno. La sua malattia lo sta lentamente uccidendo. Ma lui non è un caso senza speranza. Ha imparato a cavarsela. Notti di passione a pagamento gli garantiscono caldi ripari dall'imminente inverno newyorkese.

E poi c’è una valigia. La valigia di Pierce, che nasconde segreti a tutti, persino al suo proprietario.
Quando i mondi dei due ragazzi si scontrano, le loro vite si intrecciano e, mentre le circostanze sembrano metterli in ginocchio, il destino ha altri piani per loro.

Attenzione: contiene linguaggio maturo, le strade di New York City, scelte di vita difficili, tensione sessuale, bruti ostinati e una storia d’amore da favola.

lunedì 30 ottobre 2017

{Anteprima} "Buon Natale 2.0" di Silvia Devitofrancesco

Buon pomeriggio e felice inizio di settimana a tutti voi. Oggi vi voglio segnalare, in anteprima, l'uscita di Buon Natale 2.0 di Silvia Devitofrancesco, un'opera che ben si sposa col clima prefestivo verso cui ci stiamo avviando (se ve lo state chiedendo.. sì, ho già iniziato a preparare i regali di Natale).


Titolo: Buon Natale 2.0
Autore: Silvia Devitofrancesco
Editore: self publishing
Genere: narrativa contemporanea
Pagine: 112 pp.
Data di pubblicazione: 08 novembre 2017
Prezzo di copertina: 1,49€ ebook

Preordinalo su Amazon


“Il Natale non è solo un periodo dell’anno ma un modo di essere.” 

Natale, tempo di addobbi, cenoni, regali e… immancabili smartphone, social network e trilli a destra e sinistra. In questa tempesta tecnologica che sembra avvicinare persone lontane e allontanare chi è vicino, viene spontaneo chiedersi dove sia finito il fascino della tradizione, del calore familiare, degli abbracci, degli sguardi. Con uno stile leggero e ironico l’autrice pone a confronto il Natale di ieri e di oggi, quello della tradizione con le immancabili tombolate tutti assieme e quello moderno con le tante immagini postate, messaggi inviati in stile “copia e incolla” e video in diretta. Una simpatica sfida per unire generazioni, aprire confronti senza mai perdere il sorriso. E tu, lettore, sei legato al Natale tradizionale o ami quello 2.0?

Dopo la commedia romantica "Un secondo, primo Natale", l'autrice torna a regalare ai suoi lettori lo scintillio della festa più magica dell'anno.


Silvia Devitofrancesco, classe 1990, è nata a Bari, dove vive tuttora. Ha conseguito la Maturità Classica e successivamente la Laurea triennale in Lettere (Curriculum “Editoria e giornalismo”).
Dopo aver pubblicato racconti in antologie, approda al romanzo con “Lo specchio del tempo” (pubblicato per la prima volta nel 2014 dalla Casa Editrice Libro Aperto International Publishing e ripubblicato nel 2016 in versione Self Publishing) col quale si classifica prima al contest “Autore possibile 2016” nell’ambito della quindicesima edizione del Festival del Libro Possibile di Polignano a Mare.
Nel 2016 pubblica “Ultimo accesso alle…”; firma assieme ad Arianna Berna, Monica Coppola e Loriana Lucciarini il volume solidale “4 petali rossi – frammenti di storie spezzate” (Arpeggio Libero Editore) e pubblica la commedia romantica natalizia “Un secondo, primo Natale”.
Nel 2017 omaggia le donne con la raccolta di racconti “Essenzialmente donna” e pubblica il romanzo “Dietro le apparenze”.

martedì 24 ottobre 2017

{Segnalazione} "Era mia madre" di Emiliana Erriquez

Buonasera carissimi lettori, iniziamo la settimana - chiedo venia per l'orario, ma non mi è stato possibile organizzarmi diversamente - con una segnalazione: si tratta di Era mia madre, nuovo lavoro dell'autrice Emiliana Erriquez.


Titolo: Era mia madre
Autore: Emiliana Erriquez
Editore: self publishing
Genere: narrativa contemporanea
Pagine: 143 pp.
Data di pubblicazione: 12 ottobre 2017
Prezzo di copertina: 7,80€ (2,99€ ebook)

Acquistalo su Amazon (cartaceo - ebook)

‘Era mia madre’ racconta la storia di Elena, una ragazzina che affronta l’asprezza e la difficoltà dell’immediato dopoguerra in una città del sud. Confinata nel proprio quartiere, nella propria casa, Elena scoprirà come sia difficile diventare adulta rinunciando spesso ai propri sogni, soffocando desideri e impulsi. La ragazzina instaura un legame speciale con suo fratello Pino, più grande di lei solo di pochi anni. I due vivono quasi in simbiosi, si cercano, si difendono, si divertono insieme fino a quando il destino deciderà per loro.
Un giorno nella sua vita arriverà Pino, un giovane uomo che porta casualmente lo stesso nome del suo amato fratello e che sarà in grado di regalarle amore incondizionato e indipendenza.
Elena, a costo di enormi sacrifici, riuscirà infine a riscattarsi e lo farà attraverso le persone più importanti della sua vita.



Emiliana Erriquez ha una laurea in Lingue e Letterature Straniere conseguita nel 2002 e un Master in Traduzione inglese-italiano. Con un passato da giornalista, ora si occupa a tempo pieno di traduzione dall'inglese all'italiano di libri di autori internazionali dopo aver vissuto per un breve periodo negli Stati Uniti. È autrice del saggio ‘Oriana Fallaci: una vita vissuta in pienezza’ vincitore del premio Giuseppe Sciacca 2006, sezione saggistica.
Gestisce un blog, mammainlove.wordpress.com, in cui racconta la vita di una mamma che scrive e traduce.

Membro di EWWA (European Writing Women Association), del WLC (World Literary Cafè) e di IAN (Indipendent Author Network).

Le sue pubblicazioni sono:
- Lasciami stare 
- Sono solo una bambina 
- Il mare è sempre lì che ti guarda 
- Non lasciami cadere 
- Tutti i colori del mio cuore 
- Ti aspettavo da una vita 
- Io sono Nina 
- Era mia madre

Dove seguirla:

martedì 17 ottobre 2017

Top Ten Tuesday #66 - I miei 10 libri di cucina

Rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish

Ideata dal blog The Broke and the Bookish, la rubrica Top Ten Tuesday consiste nello stilare una classifica settimanale (in uscita ogni martedì, salvo imprevisti) su di un argomento specifico. L'argomento della top ten sarà quello utilizzato dal blog ideatore della rubrica di settimana in settimana.
Il tema di questa settimana è...
Top Ten dei Libri di Cucina

Altro giro, altra corsa! Siamo già arrivati a superare la prima metà di questo mese.. sta volando, non pare anche a voi? Una cosa che amo particolarmente di questa stagione sono le pietanze tipiche a base di castagne, zucca, arance, accompagnate sempre da un pizzico di cannella. Come sapete, oltre alla lettura, una delle mie valvole di sfogo è la cucina e, proprio in occasione di questa puntata, eccovi i miei 10 libri di cucina (non in ordine di importanza)!

giovedì 12 ottobre 2017

{Mini Recensione} "Beauty and the Beast" di An Leysen

Buonasera, in occasione della mia recente visione (lasciamo perdere la quota numerica, credetemi è qualcosa di imbarazzante) del live action Disney, vi voglio dare il mio parere in merito ad un libro illustrato che ha per protagonista la storia de La Bella e la Bestia. Ringrazio, come sempre, NetGalley e la casa editrice Clavis per avermi offerto la possibilità di leggere e recensire per voi il tomo.

Titolo: Beauty and the Beast
Autore: An Leysen
Casa Editrice: Clavis
Genere: libri illustrati, bambini
Data di Pubblicazione: 11.10.2017
Pagine: 56 pp.
Prezzo di copertina: 15,95€ 
Acquistalo su Amazon

Once upon a time, in a land far, far away, there lived a merchant with his two daughters. The eldest daughter was spoiled and vain, and the youngest preferred to read all day. She was so pretty everyone called her "Belle." One day, the merchant got lost in the forest and stumbled upon a castle that looked enchanted. Suddenly, he stood face-to-face with the castle's sole inhabitant: a beast! The Beast would spare the merchant's life on one condition: he must send one of his daughters to live in the castle. Against her father's will, Belle went to the Beast's castle.... The cheerful Belle and the good-natured Beast come to life in this beautiful picture book by An Leysen. For everyone who loves timeless fairy tales.


Beauty and the Beast è da sempre la mia favola preferita grazie anche al messaggio che lascia al lettore, facendolo riflettere: mai giudicare una persona esclusivamente dall'aspetto e, in modo più generale, mai soffermarsi alle apparenze. Tuttavia, in questo testo, riusciamo a scorgere anche l'importanza di essere rispettosi e di buon cuore verso il prossimo.

Discostandosi dalla storia a cui Walt Disney c'ha abituato, ci troviamo davanti ad una rivisitazione della favola - molto più vicina all'originale - in cui Belle ha una sorella maggiore che è l'esatto opposto di lei; una figura, quest'ultima, molto rassomigliante per modo di porsi alle sorellastre di Cenerentola. Il racconto prende vita grazie alle illustrazioni, disegni dai tratti delicati e i colori pastello, valorizzando ogni singolo personaggio: non è da stupirsi che proprio le illustrazioni siano il punto forte dell'opera. Una versione non troppo spaventosa che i bambini non potranno non amare.

ENGLISH / Beauty and the Beast has always been my favorite fairy tale thanks to the message that leaves it to the reader, reflecting it: never judge a person who looks alone and, in a more general way, never dwell on appearances. However, in this text, we also see the importance of being respectful and heartfelt toward the neighbor.

Disappearing from the story that Walt Disney has used to, we are faced with a reworking of the story - much closer to the original - where Belle has an older sister who is the exact opposite of her; a figure, the latter, very resembling that of Cinderella's sisters. The tale comes alive thanks to the illustrations, delicate traits and pastel colors, enhancing every single character: it is not surprising that the illustrations are the strong point of the work. A not too scary version that children will not be able to love.

Thanks to NetGalley, and with it the author and the publishing house, for allowing me to review this book.

Consigliato: si
Tempo di lettura: una decina di minuti
Canzone consigliata: Beauty and the Beast theme song

martedì 10 ottobre 2017

Top Ten Tuesday #65 - Cover e Temi Autunnali

Rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish

Ideata dal blog The Broke and the Bookish, la rubrica Top Ten Tuesday consiste nello stilare una classifica settimanale (in uscita ogni martedì, salvo imprevisti) su di un argomento specifico. L'argomento della top ten sarà quello utilizzato dal blog ideatore della rubrica di settimana in settimana.
Il tema di questa settimana è...
Top Ten Cover e Temi Autunnali

Nuova settimana e nuova top ten da presentarvi. Siamo ormai entrati in quella che è la mia stagione preferita, l'autunno. Amo i colori caldi, il clima ancora non troppo rigido e quella voglia incondizionata di leggere standosene accoccolati sul divano davanti al fuoco (ok, ho una stufa a pellets e non è esattamente la stessa cosa ma.. mi accontento ^-^ ) con tanto tazza fumante.. caffè, orzo, ginseng, tisana o cioccolata.. si varia in base alla lettura. Ad ogni modo, mi sono già dilungata fin troppo, eccovi le mie 5 cover e i 5 libri con temi autunnali!

{Segnalazione} "Andare avanti" di Christian Cappello

Buongiorno carissimi lettori, questa mattina voglio aprire la giornata del blog con una segnalazione davvero speciale. Quest'oggi, infatti, viene pubblicato per Mondadori l'opera autobiografica di Christian Cappello, Andare avanti. In cammino per ridare un senso alla vita: il diario di un viaggio a piedi che ha toccato l'Italia da nord a sud, una marcia per raccogliere fondi per l'onlus #Marta4kids (visitate la pagina del progetto per ulteriori informazioni).


Titolo: Andare avanti. In cammino per ridare un senso alla vita
Autore: Christian Cappello
Editore: Mondadori
Genere: politica, attualità
Pagine: 144 pp.
Data di pubblicazione: 10 ottobre 2017
Prezzo di copertina: 17€ (9,99€ ebook)

Acquistalo su Amazon (cartaceo - ebook)

Un papà si mette in viaggio per raccogliere fondi perla ricerca sulla fibrosi cistica. Una storia che ha commosso migliaia di persone in tutta Italia.

«A un certo punto Marta mi prese la mano e mi confessò: "Nulla mi fa più felice che aiutare il prossimo, Christian. Credo che sia doveroso far qualcosa in più per sostenere chi ha bisogno. Mi sta girando nella testa un'idea: un viaggio itinerante in Italia per raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie rare. Sarebbe anche un modo per farle conoscere alla gente". La sua mano mi trasmetteva un'incredibile energia, i suoi occhi erano colmi d'amore, l'amore per il prossimo.»
Christian Cappello e Marta Lazzarin sono una giovane coppia all'apice della felicità: insieme hanno girato il mondo, insieme hanno creato un coinvolgente lavoro nella new economy e costruito la loro casa. E ora aspettano il loro primogenito di cui hanno già deciso il nome: Leonardo.
Tutto procede per il meglio, ma all'improvviso Marta muore in modo fulminante. E con lei se ne va anche il bambino che porta in grembo. Dopo settimane di sorda disperazione, Christian si ritrova a camminare lungo un sentiero, come in trance, per diverse ore. Quando rientra in sé, sente di essere preda di un'insolita euforia fisica e di una nuova consapevolezza: il progetto che Marta gli aveva accennato a Natale - aiutare le persone colpite dalle malattie rare – sarà anche quello della sua rinascita. Christian fonda quindi la onlus Marta4kids e si mette incammino. Impiegherà quasi un anno per visitare di persona i ventisette centri di ricerca sulla fibrosi cistica sparsi in tutto il territorio italiano. Camminerà a costo zero, raccogliendo soldi perla onlus e ospitalità per sé. Incontrerà migliaia di persone, malati di ogni tipo, familiari, medici, giornalisti, sindaci e semplici curiosi. A tutti racconterà che il senso della vita, anche quando è la vita stessa ad apparire ingrata e ingiusta, è l'amore per gli altri:l'ultima, semplice lezione di Marta.
Questo libro è il diario di una avventura vera, partita da Bassano il 2 aprile 2016 e continuata per oltre quattromila chilometri di eccezionale solidarietà



Christian Cappello (Bassano, 1977) è un celebre blogger di viaggi. È il fondatore di blogdiviaggi.com.

lunedì 9 ottobre 2017

{Mini Recensione} "Malala's Magic Pencil" di Malala Yousafzai, Kerascoet

Buonasera carissimi lettori, sono davvero felice di tornare a parlarvi di un'opera rivolta ai piccoli lettori. Si tratta, come avrete capito, di un libro illustrato in lingua che ha per protagonista il premio Nobel Malala Yousafzai e che uscirà il 17 ottobre. Ringrazio NetGalley e la casa editrice per avermi permesso di poter leggere e recensire questo splendido volume.

Titolo: Malala's Magic Pencil
Autore: Malala Yousafzai
Illustrazioni di: Kerascoet
Casa Editrice: Puffin
Genere: libri illustrati, bambini
Data di Pubblicazione: 17 ottobre 2017
Pagine: 48 pp.
Prezzo di copertina: 14,57€ (9,87€ ebook)
Prenotalo su Amazon

As a child in Pakistan, Malala made a wish for a magic pencil. She would use it to make everyone happy, to erase the smell of garbage from her city, to sleep an extra hour in the morning. But as she grew older, Malala saw that there were more important things to wish for. She saw a world that needed fixing. And even if she never found a magic pencil, Malala realized that she could still work hard every day to make her wishes come true. 

This beautifully illustrated volume tells Malala’s story for a younger audience and shows them the worldview that allowed Malala to hold on to hope even in the most difficult of times.



Malala's Magic Pencil è la storia di una ragazzina che, grazie al potere della sua penna, è riuscita a scuotere le coscienze ispirando tantissime persone nel mondo. Malala Yousafzai, premio Nobel per la pace, si rivolge ai lettori più piccoli spiegando loro l'importanza di perseguire i proprio sogni, nonostante le difficoltà. Un modo di parlare ai lettori per mezzo di immagini, disegni dai tratti eleganti e i colori tenui. Una breve opera illustrata capace di trasmettere questo messaggio anche al pubblico più adulto.

ENGLISH / Malala's Magic Pencil is the story of little girl who, through the power of her pen, has managed to shake the consciences and inspiring many people in the world. Malala Yousafzai, Nobel Peace Prize, addresses small readers by explaining to them the importance of pursuing their dreams, despite the difficulties. A way to talk to readers by means of pictures, elegant styles and soft colors. A brief illustrated work able to convey this message to the more adult audience.

Thanks to NetGalley, and with it the author and the publishing house, for allowing me to review this book.

Consigliato: si
Tempo di lettura: una decina di minuti
Canzone consigliata: "Never ending road" di Loreena McKennitt

giovedì 5 ottobre 2017

{Anteprima + Estratto} "Mirror, Mirror" di Cara Delevingne, Rowan Coleman


E' la notizia che tiene banco in queste ultime settimane: l'uscita, prevista per il 10 ottobre, ad opera della casa editrice DeAgostini, di Mirror, Mirror. Un'uscita che passerebbe quasi inosservata se non fosse per la popolarità di una delle autrici.

Cara Delevingne, un inizio da super modella britannica, ha dimostrato in questi ultimi anni il suo eclettismo, riuscendo piuttosto brillantemente in svariati campi quali recitazione, musica, canto.. e ora, eccola fare il suo esordio nel mondo dell'editoria con un romanzo scritto a quattro mani. Vediamo quale info sull'opera.


Titolo: Mirror, Mirror
Autori: Cara Delevingne, Rowan Coleman
Casa Editrice: DeA
Genere: Young Adult
Data di pubblicazione: 10.10.2017
Pagine: 356 pp.
Prezzo di copertina: 16,90€ (ebook 9,99€)

Preordinalo su Amazon (cartaceo - ebook)

AMICI. AMANTI. VITTIME. TRADITORI. QUANDO VI GUARDATE ALLO SPECCHIO CHE COSA VEDETE?
Niente è come sembra. La verità dello specchio è sempre capovolta.

Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili.
Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi. Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose. Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo.
Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia?
Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.

Prima di salutarvi, vi voglio lasciare col link che DeA ha messo a disposizione dei lettori per permettere loro di assaporare le prime pagine di Mirror, Mirror.

mercoledì 4 ottobre 2017

{Edizioni Il Punto d'Incontro} Promozione "Magico Ottobre" valida fino al 30 ottobre!


Non so voi ma personalmente amo quando mi arrivano le newsletter che m'informano di questa o quella promozione libresca in corso! Ovviamente mi piace condividerne la notizia con voi lettori.. fa sempre bene risparmiare qualche soldino e acquistare qualche libro in più ^-^ Questo mese Edizioni Il Punto d'Incontro ha deciso di promuovere 11 ebook, appartenenti al genere numerologia e magia, al prezzo di 2,99 euro fino al 30 ottobre. Vediamo la selezione scelta!


Questi sono i titoli in promozione, sono certa che qualcuno avrà attirato la vostra attenzione. Se devo essere sincera, ho già messo in wishlist almeno due di questi: I simboli dei Celti e Coscienza molecolare.

Fatemi sapere quali romanzi hanno solleticato la vostra curiosità,
aspetto i vostri commenti ^_^

martedì 3 ottobre 2017

Top Ten Tuesday #64 - I miei 10 Book Boyfriends

Rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish

Ideata dal blog The Broke and the Bookish, la rubrica Top Ten Tuesday consiste nello stilare una classifica settimanale (in uscita ogni martedì, salvo imprevisti) su di un argomento specifico. L'argomento della top ten sarà quello utilizzato dal blog ideatore della rubrica di settimana in settimana.
Il tema di questa settimana è...
Top Ten dei miei dieci book boyfriends
Riprendo nuovamente tra le mani questa rubrica in concomitanza con un tema che adoro e a cui ho dedicato anche una rubrica: i personaggi maschili che più mi hanno colpita, coinvolta e affascinata durante le letture. Eccovi quindi i miei 10 book boyfriend, con tanto di citazioni, che ho selezionato!

lunedì 2 ottobre 2017

{Anteprima} "The rules of magic" di Alice Hoffman

Buon pomeriggio miei cari, la settimana è iniziata e, penso, non differirà molto dalla precedente. Alcune letture arretrate, recensioni da recuperare in corsa e le varie prove che la vita decide di mettere nel mezzo.. tutto regolare insomma. Ad ogni modo, sono davvero felice di darvi quella che per me è una notizia bomba: il 10 ottobre uscirà il prequel di Practical Magic, The rules of magic di Alice Hoffman.. non vi dice nulla? Beh, sono certa che vi riscuoterete all'udire il nome della famiglia protagonista.. Owens.

Titolo: The rules of magic
Serie: Practical Magic #0
Autore: Alice Hoffman
Casa Editrice: Simon & Schuster
Genere: paranormal romance
Data di pubblicazione: 10 ottobre 2017
Pagine: 384 pp.
Prezzo di copertina: 17,95€ (ebook 11,01€)

Preordinalo su Amazon

Per la famiglia Owens, l'amore è una maledizione che ha avuto inizio nel 1620, quando Maria Owens venne accusata di stregoneria per amare l'uomo sbagliato.

Centinaia di anni dopo, a New York agli inizi degli anni Sessanta, quando tutto il mondo sta per cambiare, Susanna Owens sa che i suoi tre figli sono pericolosamente unici. La difficile Franny, con la pelle pallida come il latte e i capelli rosso sangue, la bella e timida Jet, che può leggere i pensieri degli altri, e il carismatico Vincent, che ha iniziato a cercar guai fin dal primo giorno che ha imparato a camminare.

Fin dall'inizio Susanna fissa delle regole per i suoi figli: nessuno cammina alla luce della luna, niente scarpe rosse, non indossare il nero, nessun gatto, nessun corvo, nessuna candela, nessun libro sulla magia. E cosa più importante, mai, mai, innamorarsi. Ma quando i suoi figli fanno visita alla loro Zia Isabelle, nella piccola città del Massachusetts dove la famiglia Owens family è stata incolpata di tutto ciò che sia mai andato storto, loro scoprono i segreti di famiglia e iniziano a capire la verità su chi sono. Tornati a New York ognuno di loro inizia un rischioso viaggio mentre cercano di sfuggire alla maledizione di famiglia.

I bambini Owens non possono sfuggire all'amore anche provandoci, proprio come non possono sfuggire ai dolori del cuore umano. Le due belle sorelle cresceranno per divenire le venerate, e talvolta temute, zie di Practical Magic, mentre Vincent, il loro amato fratello, lascerà un'eredità inaspettata. Stupendo e squisito, reale e fantastico, The Rules of Magic è una storia sul potere dell'amore che ci ricorda che l'unico rimedio per essere umani è quello di rimanere fedeli a se stessi. 

(Traduzione a cura di Morgana per il blog Over the hills and far away)

domenica 1 ottobre 2017

{Movie & Series} Fallen, Strike - The Silkworm, Baywatch


Buonasera Folletti! Ricordate, l'ultima volta che ho postato questa rubrica avevo in lista ancora una decina di recensioni da fare.. beh, a farvela breve, ora ho decisamente perso il conto: credo di guardare più film e serie tv di quante ne riesca a recensire! Ad ogni modo, dopo questa confessione, eccovi i miei pareri su Fallen, Strike - The SilkwormBaywatch.

L'adattamento di Fallen è stato caratterizzato da tempistiche di realizzazione davvero lunghe che ha fatto quasi pensare che il progetto fosse andato all'aria. Invece, eccolo qui! Non nego che quando ho visionato il trailer mi si è accesa una sorta di lucina lampeggiante che inneggiava ad una sorta di "twilight revival", cosa che mi ha fatto sperare in un abbaglio. Alla luce della visione devo dire che, tutto sommato, pensavo peggio. E' un film che molte teenager potrebbero apprezzare, anche non avendo letto il romanzo, e che si lascia guardare per quello che è: una pellicola discreta ma che lascia un po' di insoddisfazione. Attori giovani e bellocci, una bella location per la Sword & Cross e, da quanto mi ricordo, piuttosto attinente alla trama originale, tuttavia ci sono alcune scene che lasciano un po' a desiderare.. ma forse sono io a peccare di pignoleria. (nel caso foste interessati, trovate il dvd su Amazon).


Siamo arrivati alla seconda stagione di Strike dove, in due episodi da 60 min ciascuno, si snocciola tutta la trama contenuta nel secondo romanzo della serie. The Silkworm riesce a mantenere alto il livello della miniserie, nonostante siano stati fatti alcuni accorti tagli (di personaggi secondari e scene) per rendere il tutto più snello e adatto ai tempi televisivi. Tom Burke si riconferma nel ruolo di un Cormoran Strike dal fascino rude mentre lo spettatore non può far a meno di fantasticare (e shippare) sulla possibile evoluzione del rapporto tra il suo personaggio e quello di Robin, interpretato da una talentuosa Holliday Grainger. In un'indagine che si focalizza sullo spietato mondo che coinvolge scrittori e editori, non mancano le scene capaci di far leva sul lato umano di chi osserva.
Ed ora, aspettiamo i prossimi due episodi!


Non sono andata a vederlo al cinema perché preferivo pagare il biglietto per una pellicola più "alta", tuttavia devo ammettere che mi sono divertita parecchio durante la visione. Baywatch è un film comico-demenziale che fa il verso all'omonima e famosissima serie cult anni '90 con cui la sottoscritta è cresciuta. Mitch supereroe che salva capre e cavoli, andando ben oltre il suo compito di bagnino, ce lo ricordiamo tutti e Dwayne Johnson riesce a dar sfogo a questo lato del personaggio con una presenza scenica che riesce a prestarsi a qualsiasi genere di film. Attorno al protagonista vediamo girare moltissimi altri personaggi che ricalcano i "vecchi miti" come C.J., Stephanie, Matt e Summer (ma, seriamente, quanto è gnocca Alexandra Daddario?): attori più o meno famosi che si sono prestati al gioco prendendosi in giro - vedi ad esempio le continue battute rivolte al personaggio interpretato da Zac Efron. (se siete interessati, su Amazon potrete trovare sia la versione doppio dvd)

La scelta di film e serie non segue alcuna logica, ve ne siete accorti? Ad ogni modo, fatemi sapere cosa ne pensate, li avete visti o li vedrete prossimamente? ^-^

venerdì 29 settembre 2017

{Iniziativa} Maratona di Lettura - #ilVenetolegge

Buongiorno carissimi lettori e benvenuti all'appuntamento speciale dedicato all'iniziativa, indetta dalla Regione Veneto, #ilVenetolegge - Maratona di lettura che ha luogo giusto quest'oggi con numerose manifestazioni in tutto il territorio.

Come anticipatovi un paio di giorni fa, assieme ad alcune blogger venete (di nascita o d'adozione) si è pensato di organizzare degli articoli a tema da ospitare nei nostri spazi web; sarà mio l'onore di farvi conoscere 10 autori veneti che personalmente ho amato leggere e/o scoprire.

EMILIO CARLO GIUSEPPE MARIA SALGARI
(Verona, 21.08.1862 - Torino, 25.04.1911)

Autore famosissimo per i suoi romanzi d'avventura, che hanno per protagonisti corsari e pirati, ha fatto sognare - e fa sognare tutt'oggi - intere generazioni di ragazzi.
Come per moltissimi altri lettori, il mio primo incontro con questo autore è avvenuto sui banchi della scuola media. Lo ricordo ancora, come se fosse ieri, quando la professoressa fece leggere, a me e ad un compagno, le parti di Sandokan e Marianna.. avrei tanto voluto nascondermi da qualche parte per evitare la cosa. Un incontro ad effetto insomma che negli anni mi ha portato ad apprezzare i suoi racconti di pirati. Nell'ultimo decennio poi, in concomitanza col boom della serie cinematografica Pirati dei Caraibi (sì, ora che ho visionato anche La vendetta di Salazar, vi farò una bella recensione), siamo andati verso una nuova riscoperta dei suoi romanzi.

MARIO RIGONI STERN
(Asiago, 01.11.1921 - Asiago, 16.06.2008)

Un altro autore che generalmente si incontra sui banchi di scuola è Mario Rigoni Stern: è a lui che devo la mia primissima lettura in materia di Seconda Guerra Mondiale. Il Sergente nella neve, storia autobiografica della drammatica ritirata dalla Russia durante il conflitto, era tra i libri di mio padre: un volumetto foderato, da una di quelle carte fantasia che si mettono all'interno delle credenze per ricoprirne i piani, e con ancora impresso un vecchio timbro della biblioteca. Altre opere, secondo il mio parere, molto belle sono: Il bosco degli urogalli, Ritorno sul Don e Tra due guerre e altre storie

CLEMENTINA "TINA" MERLIN
(Trichiana, 19.08.1926 - Belluno, 22.12.1991)

Giornalista e partigiana, a lei si deve il libro inchiesta Sulla pelle viva dedicata alla tragedia del Vajont. Una donna testarda, senza alcuna paura di andare contro le regole e le opinioni altrui pur di mettere in luce la verità sulla costruzione della diga; grazie a lei gli abitanti dei comuni di  Erto e Casso hanno trovato voce e a venir denunciata per "false notizie". Ho conosciuto questa autrice grazie al drammaturgo Marco Paolini, di cui vi parlerò più avanti, e al suo spettacolo dedicato per l'appunto alla catastrofe, Il racconto del Vajont.

DINO BUZZATI TRAVERSO
(San Pellegrino di Belluno, 16.10.1906 - Milano, 28.01.1972)

Se avete letto Italo Calvino sono quasi certa che i racconti fantastici di Dino Buzzati non ve li siete fatti scappare. Nonostante il suo romanzo più conosciuto sia Il deserto dei Tartari, vi dirò la verità: non l'ho mai letto, sebbene ne abbia una copia da anni. Al suo posto ho letto invece Il segreto del Bosco Vecchio, dove non solo troviamo il tema della natura sacra, con tanto di componente magica (animali che parlano e alberi viventi)  ma anche quello del passaggio dall'età dell'infanzia a quella più matura. Anche questo autore l'ho scoperto grazie alla scuola.

ANTONIO FOGAZZARO
(Vicenza, 25.03.1842 - Vicenza, 07.03.911)

Ammetto che non ho ancora avuto modo di leggerlo ma, sempre meglio di niente, ho visto lo sceneggiato a puntate Piccolo mondo antico tratto dall'omonimo romanzo capolavoro. Ambientato sullo sfondo del lago di  Lugano, la trama segue le vicende di una famiglia Maironi negli anni che precedono la seconda guerra di indipendenza. Tra il 1901 e il 1911 venne candidato al Premio Nobel per la Letteratura più volte senza, tuttavia, vincere.

FRANCO ZIZOLA
(Montebelluna)

Non smetterò mai di ringraziare la mia buona stella per avermi messo in contatto con la casa editrice Lunargento che ha pubblicato Le favole di Isabella (potete leggere la mia recensione qui), a mio avviso un capolavoro di scritto capace di emozionare totalmente il lettore. E' così che ho scoperto Franco Zizola, attraverso un romanzo che mi ha ispirato fin da subito per la sua verità storica e le tinte forti di una tragedia annunciata. Sul mio comodino ho ancora un suo romanzo da leggere, Roghi, che ha per protagonista la figura di Giordano Bruno.

MARTINA NORDIO
(Mirano, 1988)

Metti una lunga mattinata affaccendata a seguire un cliente dietro l'altro, stanchezza mentale che ne consegue e la voglia di staccare un po' la spina. Questo lo scenario che mi ha portato ad aprire una email da parte di una giovane esordiente della mia zona, Martina Nordio. Il suo debutto nel mondo del fantasy, con Ecate. La signora del fuoco (potete leggere la mia recensione qui), è stato davvero come un vento fresco per me. Spero davvero di poter leggere altro nato dalla sua penna, merita.

CARLO GOLDONI
(Venezia, 25.02.1707 - Parigi, 06.02.1793)

Considerato uno dei padri della commedia moderna è famoso per le sue opere in lingua veneta. Fu proprio ad una rappresentazione teatrale de La Locandiera che, partecipando con la scuola, mi innamorai del teatro. Non nego che quest'opera del teatro comico sia la mia preferita, però posso dirvi che anche I Rusteghi, commedia ad ambientazione veneziana in cui si trova una lotta/confronto generazionale, è davvero bella. Probabilmente quello che ho sempre apprezzato è il realismo che si trova nelle scene delle opere del Goldoni.

MARCO PAOLINI
(Belluno, 05.03.1956)

Come anticipatovi precedentemente, ho conosciuto Marco Paolini grazie alla messa in onda sulla Rai del suo spettacolo, dedicato alla tragedia del Vajont, Il racconto del Vajont. Mio padre è un suo estimatore, lo dimostra la collezione di dvd dei suoi spettacoli, e anch'io lo stimo parecchio. Qualche anno fa decisi di regalare a mio padre, per il suo compleanno, il libro+dvd Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute che parla di uno sterminio quasi sconosciuto, non noto come quello di Auschwitz, ma ugualmente terribile.. devo ancora trovare il coraggio (o meglio lo stato emotivo giusto) per iniziarne la lettura.

IPPOLITO NIEVO
(Padova, 30.11.1831 - Mar Tirreno, 04.03.1861)

Purtroppo conosco Ippolito Nievo solamente di nome, ricordo che neppure alle superiori riuscimmo a studiarne qualcosa (con la conseguente paura che uscisse a maturità). E' una delle mie lacune letterarie che intendo colmare appena mi sarà possibile. Scrittore e partigiano italiano, è conosciuto soprattutto per l'opera Le confessioni d'un italiano pubblicata postuma che parla della vita da patriota di Carlo Altoviti.

Siamo giunti alla fine di questo speciale dedicato alla giornata #ilVenetolegge e spero davvero di non avervi annoiato troppo con le mie chiacchiere ma, anzi, di avervi in qualche modo incuriosito verso autori più o meno noti della mia regione.
Come sempre aspetto i vostri commenti (se vorrete farne) e suggerimenti ^-^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...