giovedì 16 giugno 2022

{Recensione} "Stardust" di Neil Gaiman

"Fuori splende il sole e da poco sono rientrata dalla vacanza in Sicilia": questo sarebbe stato l'incipit originale con cui avrei dato inizio al post. Facile capire che la stesura della recensione di Stardust di Neil Gaiman è iniziata parecchi mesi fa.. l'estate scorsa per la precisione. Insomma, di tempo ne è passato (ne è prova anche la rubrica My Book Boyfriend dedicata al protagonista) eppure il ricordo di quanto letto è ancora vivido: una cosa molto positiva! Bando alle ciance, vi lascio al mio commento.


Titolo: Stardust
Autore: Neil Gaiman
Casa Editrice: Oscar Mondadori
Data di Pubblicazione: 07/06/2005
Genere: fantasy, ragazzi
Pagine: 245 pagine
Prezzo di copertina: 10,50€ (ebook 4,99€)

Acquistalo su Amazon
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristran, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristran non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella...


Ammetto di aver conosciuto questo romanzo quando ne è uscita la trasposizione cinematografica, con cui un giovane Ben Barnes in comparsata ad inizio film *.* (come scoprire gli attori che poi ci faranno sbavare per tutti gli anni a venire) e Robert De Niro; ma non parliamo di questo, vediamo la storia narrata!

Tristran è un giovane sognatore che, innamorato della più bella fanciulla del villaggio, parte per un viaggio che, oltre a fargli conoscere un regno a lui sconosciuto, lo farà in qualche modo maturare.
Romanzo rivolto ad un pubblico giovane, Stardust è la classica storia che può facilmente piacere ad entrambi i sessi: avventura, duelli, magia, amore sono tutti ingredienti miscelati in modo spettacolare.

Apro una brevissima parentesi. Se qualcuno si stesse chiedendo quanto la pellicola si avvicini, beh, ci sono molte cose aggiunte di sana pianta e altre che non hanno trovato posto nel girato. Nonostante appartenga a quella schiera di - passatemi il termine - "puristi" che vogliono una trasposizione fedelissima (quasi a livello maniacale), devo dire che il film mi è piaciuto davvero molto!

E' innegabile che Neil Gaiman abbia una fantasia da far paura (ne sono prova tutti i suoi lavori) ed è altrettanto innegabile la sua bravura nel tessere trame capaci di coinvolgere il lettore. Ok, probabilmente sono un po' di parte ma, ehi, le sue storie non mi hanno mai delusa!!

La storia, come vi anticipavo, parla di un ragazzo all'apparenza come tanti ma che, in fondo lo intuiamo, è in realtà speciale. Non tanto per i suoi "curiosi natali" quanto per una straordinaria capacità: è in grado di orientarsi verso una meta senza sbagliare mai. Il viaggio verso la stella caduta lo porterà a conoscere (e scoprire) un nuovo mondo e curiosi personaggi. La maturazione del personaggio avviene gradualmente, in modo naturale, tant'è che il lettore riesce facilmente a seguirne lo sviluppo. 
Grazie ad una narrazione fluida, in cui l'equilibrio dialoghi-descrizioni è pressoché perfetto, i lettori non si annoieranno per nulla! 

Una lettura leggera, gradevole, consigliata anche per l'estate in arrivo eppure, per nulla banale. Consigliato a tutti coloro che amano le storie fantastiche e a lieto fine!

Consigliato: si
Tempo di lettura: 3 giorni
Canzone consigliata: "Rule the world" dei Take That

mercoledì 15 giugno 2022

[Cover Reveal] "Il Principe Virtuoso. La Riconciliazione" di Lina Giudetti


Buonasera miei carissimi Folletti, come state?
E' passato un po' di tempo dall'ultima volta che sono riuscita a pubblicare qualcosa sul blog ma, in qualche modo, spero di tornare attiva e più carica che mai!
Questa sera vi voglio presentare la cover reveal del nuovo romanzo di Lina Giudetti, Il Principe Virtuoso. La Riconciliazione, in uscita il 22 giugno. Senza perdere altro tempo, facciamo risuonare il rullo dei tamburi e scopriamo la copertina dell'attesissimo tomo.

lunedì 21 marzo 2022

My Book Boyfriend #26 - TristranThorn

Rubrica ideata da Missie di "The Unread Reader"

La rubrica, creata dal The Unread Reader, si chiama My Book Boyfriend. In cosa consiste? E' presto detto! Quante di noi, leggendo un romanzo, hanno fantasticato su uno o più personaggi maschili? Tutte!! Grazie a questa simpatica rubrica, verrà presentato (più o meno a cadenza settimanale) un personaggio fittizio che c'ha colpito con tanto di prestavolto, caratteristiche e citazioni con riferimenti ai libri.

In questa nuova puntata della rubrica dedicata ai "manzi letterari", vi voglio parlare un po' di Tristran Thorn. Protagonista del romanzo, e dell'omonima trasposizione cinematografica, Stardust di Neil Gaiman, l'abbiamo visto interpretare da Charlie Cox (l'attore che dà il volto a Daredevil nella serie tv). Ormai nella mia testa, avendo letto lo scritto più tardi, non ho altri prestavolto che lui. Vediamo un po' chi è il personaggio!


● Tristran Thorn
● figlio di Dunstan e Una
● vive nel villaggio di Wall
● ha 17 anni
● è innamorato di Victoria
● può viaggiare a lume di candela
Tristran Thorn, all'età di diciassette anni, più grande di Victoria di soli sei mesi, non era né un uomo né un ragazzo, e si sentiva a disagio in entrambi i ruoli. Sembrava un ammasso di gomiti e di pomi d'Adamo. Aveva i capelli del colore della paglia bagnata fradicia e, per quanto li inumidisse e li pettinasse, rimanevano irti e ribelli come i capelli dei diciassettenni. Era di una timidezza penosa che, come spesso capita a chi è terribilmente timido, compensava mettendosi troppo in mostra nei momenti sbagliati..
Come anticipato, per fortuna o meno, nella mia testa ormai colui che dà volto a Tristran Thorn è Charlie Cox.. rigorosamente coi capelli lunghi, mi raccomando (dai, quel taglio di capelli iniziale non si può proprio vedere.. è un incubo)!

Tristran prese la candela e fece un passo avanti. Quella luce illuminava il mondo: ogni albero, cespuglio e stelo d'erba.
Al passo successivo Tristran si ritrovò accanto al lago, con la luce della candela che si rifletteva sull'acqua; subito dopo si ritrovò a camminare fra le montagne, in mezzo a rocce solitarie, e la luce della candela si rifletteva negli occhi delle creature delle nevi; poi si ritrovò a camminare fra le nuvole che, anche se poco solide, ben sostenevano il suo peso; e poi si ritrovò nel sottosuolo, con la candela stretta in mano e la sua luce che si rifletteva sulle pareti bagnate di una caverna; quindi si trovò di nuovo fra le montagne.

Trovo che questo personaggio sia davvero caruccio: non così disarmante da smuovermi l'ormone (e farmici fantasticare sopra) ma abbastanza dolce da attirare la mia attenzione ed incuriosirmi. Tristran, rispettando molti classicismi, è l'eroe romantico che intraprende un viaggio che lo porta a scoprire se stesso, il suo posto nel mondo e, soprattutto, a crescere e prendere consapevolezza di ciò che vuole veramente.


Probabilmente ci sono attori molto più in linea, soprattutto fisicamente, col personaggio ma.. ehi, non ci posso davvero fare nulla! Charlie Cox l'ho conosciuto proprio grazie a questo ruolo e, per quanto mi riguarda, ha saputo dare forma ad un Tristran piuttosto somigliante con l'omonimo letterario. Certo, si vede che è più maturo (come età intendo) ma è anche vero che, grazie allo sguardo ed alla mimica, è risultato piuttosto incisivo nell'interpretazione (guardate la gif qui sopra.. non è tenerone?).

Sono arrivata alla fine di questo breve appuntamento e, fiondandomi a leggere di Eroi e Divinità della Grecia Antica (e i manzi si sprecano), vi do appuntamento al prossimo post (magari sarà proprio il mio commento al romanzo Stardust ^.^)!
Fatemi sapere cosa ne pensate del personaggio creato da Gaiman!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...