martedì 12 luglio 2022

{Review Party} "Corvi d'estate. Attento a non scottarti le piume" di AA. VV.

Buonasera Folletti, come state?
E' col favore delle ombre, alla fioca luce della lampada della scrivania.. giusto per rimanere in tema.. che scrivo questo mio commento. Lasciatemi premettere, però, che sono davvero felice di prendere parte al review party della raccolta di racconti brevi Corvi d'estate. Attento a non scottarti le piume edito dalla casa editrice Dark Abyss Edizioni e appartenente al genere dark fantasy. Come al solito, prima di inoltrarci oltre, vi lascio alla scheda del libro.


Titolo: Corvi d'estate. Attento a non scottarti le piume
Autore: Autori Vari
Casa Editrice: Dark Abyss Edizioni
Data di Pubblicazione: 11 luglio 2022
Genere: horror/dark fantasy
Pagine: 190 pagine
Prezzo di copertina: 13,00

Acquistalo su Amazon
Una raccolta di racconti horror, weird e dark fantasy dei nostri Corvi Autori per accompagnare il vostro riposo estivo sperando che sia colmo di inquietudine e terrore letterario.

Storie diverse tra loro ma con lo stesso filo conduttore: il bisogno di popolare i vostri sogni di mostri pronti a influenzare la vostra immaginazione.

Provate a circondarvi di piume e a iniziare questa raccolta come se fosse un viaggio nel vostro inconscio e, come meta finale, raggiungere le vostre paure più nascoste. Siete pronti a lasciarvi andare?


Credo, se non ricordo male, che l'ultima raccolta di racconti letta risalga più o meno ad un anno fa.. non ne sono del tutto sicura, dato che nell'ultimo periodo ho letto più di quanto non riesco poi, a conti fatti, a recensire. Ad ogni modo, dopo una pausa dalle storie brevi, eccomi a lanciarmi nella lettura di Corvi d'estate. Attento a non scottarti le piume. Come anticipatovi, si tratta di un'antologia appartenente al genere horror/dark fantasy, dove la suspense (e non solo) funge da filo conduttore, uscita giusto ieri.

Alle volte trovo sia più "semplice" leggere qualcosa di breve: per certi versi, t'impegna la mente quel tanto da permetterti di staccare momentaneamente la spina da tutto ciò che ti circonda; mi vengono in mente le preoccupazioni quotidiane, lo stress lavorativo, l'apatia di una giornata avvero troppo afosa e soffocante per poter avere il pensiero di metter fuori il naso. In questi tredici racconti (chissà se, dato il significato, il numero è casuale o voluto ^.*) il lettore è in grado di passare dal folklore ai gettonatissimi zombie, addentrandosi in scenari distopici ed entrare in contatto con intelligenze artificiali e molto altro ancora.

Avendo la tendenza a leggere il genere horror in prossimità della stagione fredda, ammetto che queste storie sono riuscite nel loro intento: provocare un brividino che corre lungo la schiena, anche in piena estate! Ogni autore ha il suo personale timbro narrativo ma, cosa molto più importante, ho trovato le storie davvero ben tessute e scorrevoli. Semplici, originali quanto basta a mantenere vivo l'interesse di chi legge, sono un'ottima lettura sotto l'ombrellone!

Sbirciando nel catalogo della casa editrice, non ho potuto non notare la presenza dei romanzi di alcuni degli autori presenti nella raccolta.. trovo sia un buon modo per incuriosire i lettori nei confronti di nuove talentuose penne. Cosa dire, so che non mi sono addentrata troppo, rimanendo vaga ma, davvero, le storie vanno lette e gustate, chissà che non proviate anche voi quel brivido!

 

giovedì 16 giugno 2022

{Recensione} "Stardust" di Neil Gaiman

"Fuori splende il sole e da poco sono rientrata dalla vacanza in Sicilia": questo sarebbe stato l'incipit originale con cui avrei dato inizio al post. Facile capire che la stesura della recensione di Stardust di Neil Gaiman è iniziata parecchi mesi fa.. l'estate scorsa per la precisione. Insomma, di tempo ne è passato (ne è prova anche la rubrica My Book Boyfriend dedicata al protagonista) eppure il ricordo di quanto letto è ancora vivido: una cosa molto positiva! Bando alle ciance, vi lascio al mio commento.


Titolo: Stardust
Autore: Neil Gaiman
Casa Editrice: Oscar Mondadori
Data di Pubblicazione: 07/06/2005
Genere: fantasy, ragazzi
Pagine: 245 pagine
Prezzo di copertina: 10,50€ (ebook 4,99€)

Acquistalo su Amazon
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristran, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristran non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella...


Ammetto di aver conosciuto questo romanzo quando ne è uscita la trasposizione cinematografica, con cui un giovane Ben Barnes in comparsata ad inizio film *.* (come scoprire gli attori che poi ci faranno sbavare per tutti gli anni a venire) e Robert De Niro; ma non parliamo di questo, vediamo la storia narrata!

Tristran è un giovane sognatore che, innamorato della più bella fanciulla del villaggio, parte per un viaggio che, oltre a fargli conoscere un regno a lui sconosciuto, lo farà in qualche modo maturare.
Romanzo rivolto ad un pubblico giovane, Stardust è la classica storia che può facilmente piacere ad entrambi i sessi: avventura, duelli, magia, amore sono tutti ingredienti miscelati in modo spettacolare.

Apro una brevissima parentesi. Se qualcuno si stesse chiedendo quanto la pellicola si avvicini, beh, ci sono molte cose aggiunte di sana pianta e altre che non hanno trovato posto nel girato. Nonostante appartenga a quella schiera di - passatemi il termine - "puristi" che vogliono una trasposizione fedelissima (quasi a livello maniacale), devo dire che il film mi è piaciuto davvero molto!

E' innegabile che Neil Gaiman abbia una fantasia da far paura (ne sono prova tutti i suoi lavori) ed è altrettanto innegabile la sua bravura nel tessere trame capaci di coinvolgere il lettore. Ok, probabilmente sono un po' di parte ma, ehi, le sue storie non mi hanno mai delusa!!

La storia, come vi anticipavo, parla di un ragazzo all'apparenza come tanti ma che, in fondo lo intuiamo, è in realtà speciale. Non tanto per i suoi "curiosi natali" quanto per una straordinaria capacità: è in grado di orientarsi verso una meta senza sbagliare mai. Il viaggio verso la stella caduta lo porterà a conoscere (e scoprire) un nuovo mondo e curiosi personaggi. La maturazione del personaggio avviene gradualmente, in modo naturale, tant'è che il lettore riesce facilmente a seguirne lo sviluppo. 
Grazie ad una narrazione fluida, in cui l'equilibrio dialoghi-descrizioni è pressoché perfetto, i lettori non si annoieranno per nulla! 

Una lettura leggera, gradevole, consigliata anche per l'estate in arrivo eppure, per nulla banale. Consigliato a tutti coloro che amano le storie fantastiche e a lieto fine!

Consigliato: si
Tempo di lettura: 3 giorni
Canzone consigliata: "Rule the world" dei Take That

mercoledì 15 giugno 2022

[Cover Reveal] "Il Principe Virtuoso. La Riconciliazione" di Lina Giudetti


Buonasera miei carissimi Folletti, come state?
E' passato un po' di tempo dall'ultima volta che sono riuscita a pubblicare qualcosa sul blog ma, in qualche modo, spero di tornare attiva e più carica che mai!
Questa sera vi voglio presentare la cover reveal del nuovo romanzo di Lina Giudetti, Il Principe Virtuoso. La Riconciliazione, in uscita il 22 giugno. Senza perdere altro tempo, facciamo risuonare il rullo dei tamburi e scopriamo la copertina dell'attesissimo tomo.

lunedì 21 marzo 2022

My Book Boyfriend #26 - TristranThorn

Rubrica ideata da Missie di "The Unread Reader"

La rubrica, creata dal The Unread Reader, si chiama My Book Boyfriend. In cosa consiste? E' presto detto! Quante di noi, leggendo un romanzo, hanno fantasticato su uno o più personaggi maschili? Tutte!! Grazie a questa simpatica rubrica, verrà presentato (più o meno a cadenza settimanale) un personaggio fittizio che c'ha colpito con tanto di prestavolto, caratteristiche e citazioni con riferimenti ai libri.

In questa nuova puntata della rubrica dedicata ai "manzi letterari", vi voglio parlare un po' di Tristran Thorn. Protagonista del romanzo, e dell'omonima trasposizione cinematografica, Stardust di Neil Gaiman, l'abbiamo visto interpretare da Charlie Cox (l'attore che dà il volto a Daredevil nella serie tv). Ormai nella mia testa, avendo letto lo scritto più tardi, non ho altri prestavolto che lui. Vediamo un po' chi è il personaggio!


● Tristran Thorn
● figlio di Dunstan e Una
● vive nel villaggio di Wall
● ha 17 anni
● è innamorato di Victoria
● può viaggiare a lume di candela
Tristran Thorn, all'età di diciassette anni, più grande di Victoria di soli sei mesi, non era né un uomo né un ragazzo, e si sentiva a disagio in entrambi i ruoli. Sembrava un ammasso di gomiti e di pomi d'Adamo. Aveva i capelli del colore della paglia bagnata fradicia e, per quanto li inumidisse e li pettinasse, rimanevano irti e ribelli come i capelli dei diciassettenni. Era di una timidezza penosa che, come spesso capita a chi è terribilmente timido, compensava mettendosi troppo in mostra nei momenti sbagliati..
Come anticipato, per fortuna o meno, nella mia testa ormai colui che dà volto a Tristran Thorn è Charlie Cox.. rigorosamente coi capelli lunghi, mi raccomando (dai, quel taglio di capelli iniziale non si può proprio vedere.. è un incubo)!

Tristran prese la candela e fece un passo avanti. Quella luce illuminava il mondo: ogni albero, cespuglio e stelo d'erba.
Al passo successivo Tristran si ritrovò accanto al lago, con la luce della candela che si rifletteva sull'acqua; subito dopo si ritrovò a camminare fra le montagne, in mezzo a rocce solitarie, e la luce della candela si rifletteva negli occhi delle creature delle nevi; poi si ritrovò a camminare fra le nuvole che, anche se poco solide, ben sostenevano il suo peso; e poi si ritrovò nel sottosuolo, con la candela stretta in mano e la sua luce che si rifletteva sulle pareti bagnate di una caverna; quindi si trovò di nuovo fra le montagne.

Trovo che questo personaggio sia davvero caruccio: non così disarmante da smuovermi l'ormone (e farmici fantasticare sopra) ma abbastanza dolce da attirare la mia attenzione ed incuriosirmi. Tristran, rispettando molti classicismi, è l'eroe romantico che intraprende un viaggio che lo porta a scoprire se stesso, il suo posto nel mondo e, soprattutto, a crescere e prendere consapevolezza di ciò che vuole veramente.


Probabilmente ci sono attori molto più in linea, soprattutto fisicamente, col personaggio ma.. ehi, non ci posso davvero fare nulla! Charlie Cox l'ho conosciuto proprio grazie a questo ruolo e, per quanto mi riguarda, ha saputo dare forma ad un Tristran piuttosto somigliante con l'omonimo letterario. Certo, si vede che è più maturo (come età intendo) ma è anche vero che, grazie allo sguardo ed alla mimica, è risultato piuttosto incisivo nell'interpretazione (guardate la gif qui sopra.. non è tenerone?).

Sono arrivata alla fine di questo breve appuntamento e, fiondandomi a leggere di Eroi e Divinità della Grecia Antica (e i manzi si sprecano), vi do appuntamento al prossimo post (magari sarà proprio il mio commento al romanzo Stardust ^.^)!
Fatemi sapere cosa ne pensate del personaggio creato da Gaiman!

mercoledì 16 marzo 2022

{Movie & Series} Motherland, Nine Perfect Strangers, La Ruota del Tempo e Squid Game

Buongiorno miei cari Folletti, negli ultimi mesi ho fatto davvero una scorpacciata tra serie, film e anime. Purtroppo, come al solito, non riesco a darvi il mio parere immediato ma, alle volte è anche un bene. Infatti, posso riguardare qualche episodio, valutare a mente lucida i pro e i contro del girato, ecc. In questo articoletto vi farò conoscere quattro serie: Motherland, Nine Perfect Strangers, La Ruota del Tempo e Squid Game.

Iniziamo subito con una serie che ho scoperto spulciando il catalogo di Prime Video. Motherland - Fort Salem, al momento è stata annunciata una terza stagione, è riuscita a conquistarmi fin dalle prime battute. Si tratta di una storia che ha per protagoniste delle streghe: siamo in una realtà in cui la magia viene messa a servizio della comunità, o per meglio dire della Nazione. Ogni strega è infatti chiamata ad arruolarsi e prestare servizio militare. Le vicende narrate nella serie hanno per protagoniste tre giovani reclute che, imparando a conoscersi e legando nonostante i diversi caratteri, dovranno allearsi per superare le prove dell'accademia e la temuta Spree (un'organizzazione, di stampo terroristico, che ha come scopo ottenere l'indipendenza delle streghe). Cosa dire, l'ho trovata davvero originale e godibile: ho apprezzato la caratterizzazione dei personaggi (tutti, nessuno escluso), l'originalità con cui gli incantesimi sono stati resi sullo schermo (non vi dico nulla, altrimenti rischio lo spoiler).. l'ho divorata in poco meno di una settimana!


Se volete vedere un'inquietante Nicole Kidman, Nine Perfect Strangers fa decisamente al caso vostro. Tratta dall'omonimo romanzo di Liane Moriarty (la stessa autrice di Big Little Lies), questa stagione vede nomi conosciuti quali Luke Evans e Melissa McCarthy. Nove persone vengono accettate, dopo una selezione, per soggiornare in una lussuosa Spa per una decina di giorni che permetterà loro di ritrovare se stessi e risolvere le problematiche che li affliggono. A capo di Tranquillum House vi è per l'appunto Masha, eterea, spirituale e, come detto fin dalle prime righe, inquietante. La serie tocca diverse tematiche, si va dal lutto ai problemi di coppia, dalla truffa al controllo della rabbia, ecc. Una serie che si guarda piuttosto velocemente, una puntata dopo l'altra, chiedendone sempre di più sino all'epilogo.


Mi sono sempre detta "dev'essere una bella saga, potrei leggerla" e, subito dopo, "uhm, ma è pure molto lunga.. troppi volumi": questo il mio rapporto con la serie letteraria de La Ruota del Tempo. Quando Amazon ne ha annunciato l'uscita ho preso la palla al balzo, attendendo con non poca trepidazione di vedere una nuova trasposizione fantasy. Sono rimasta soddisfatta? Nì, per quanto abbia apprezzato ogni cosa, dalle location ai costumi e Rosamund Pike (sempre bella e brava) nel ruolo di Moiraine, c'è qualcosa che mi ha lasciata scontenta. Immagino che l'aver capito tutto fin da subito (perché ragazzi, è palese dove vada a parare) mi abbia un po' raffreddata, il fatto che non sono riuscita ad empatizzare con un personaggio qualsiasi non ha di certo aiutato.. quindi, se devo essere sincera, pensavo davvero in qualcosa di più. Spero tuttavia in un miglioramento nella seconda stagione, un po' come è stato per The Witcher.


Ovviamente non potevo mancare di visionare la serie evento 2021: Squid Game. Mi ha letteralmente conquistata e sì, credetemi, è da guardare con l'audio in coreano e i sottotitoli. Ad attrarmi è stata, fin da subito, l'idea alla base della trama: rendere i giochi dell'infanzia disturbanti! In una Corea contemporanea, molte persone alle prese con debiti accettano l'invito a partecipare ad una sorta di reality show in cui dovranno fronteggiarsi l'uno contro l'altro sotto gli occhi di uomini potenti. Uomini che puntano i loro soldi sulle sorti dei concorrenti alle prese con vecchi giochi da bambini che diventano, di fatto, il teatro di uno "scontro tra disperati". Mi è piaciuto? Da impazzire, nonostante ci sia stato un episodio che mi ha devastata! 

 E voi, avete già visto queste serie tv? Fatemi sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto e, se vi va, consigliatemi pure le vostre pellicole preferite ^-^

martedì 15 marzo 2022

Top Ten Tuesday #74 - Libri nella mia TBR List di Primavera

Rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish

Ideata dal blog The Broke and the Bookish nel 2010, la rubrica Top Ten Tuesday è passata sotto la guida del blog That Artsy Reader Girl e consiste nello stilare una classifica settimanale (in uscita ogni martedì, salvo imprevisti) su di un argomento specifico. L'argomento della top ten sarà quello utilizzato dal blog ideatore della rubrica di settimana in settimana.
Il tema di questa settimana è...
Libri nella mia TBR List di Primavera
Buonasera miei carissimi Folletti! Mi viene da sorridere nel vedere il tema di questa settimana perché, ho come l'impressione che sia anche lo stesso dell'ultima classifica apparsa nel blog .. chissà, magari è un segno ^.^ . Ultimamente ho ripreso a leggere con più vigore (possibile che sia sparito il blocco del lettore? lo spero!) e, proprio per questo, mi sento abbastanza sicura di poter stilare una lista di letture che vorrei affrontare questa primavera. Eccole.



Bene, questa era la mia TBR List di Primavera, nella vostra quali romanzi ci sono?
Fatemi sapere che sono curiosa!

giovedì 3 marzo 2022

{Review Tour} "Donami il tuo cuore per sempre. The Turner Series #3.5" di Ester Ashton

Buonasera miei carissimi Folletti, ben trovati nel mio piccolo antro. Mentre la frenesia della quotidianità mi fa, spesso e volentieri, girare come una trottola, ho la fortuna di ritagliarmi quella manciata d'ore - generalmente il fine settimana - da dedicare alla lettura.

Oggi vi voglio parlare di Donami il tuo cuore per sempre, ultima fatica narrativa di Ester Ashton e, soprattutto, nuovo capitolo della serie che ha per protagonisti i fratelli Turner. Ringrazio fin da ora Amy Rose del blog Sognare Leggi e Sogna per aver organizzato questo Review Tour e, ovviamente, Ester per aver messo a disposizione il romanzo: grazie ragazze! 

Bene, senza indugiare oltre, passiamo alla scheda del volume e al mio commento!


Titolo: Donami il tuo cuore per sempre
Serie: The Turner Series #3.5
Autore: Ester Ashton
Casa Editrice: Independently published
Data di Pubblicazione: 22/02/2022
Genere: erotic romance, drama
Pagine: 226 pagine
Prezzo di copertina: 10,00€ (ebook 2,99€)

Acquistalo su Amazon
L’incontro con Anya Summers, riporta John Turner alla vita, accendendo nel suo cuore forti sentimenti che credeva sepolti dopo aver perso la sua famiglia.
Il passato però irrompe nella loro bolla di felicità e nemmeno Anya questa volta basterà a ostacolare ciò che è destinato a succedere.
Qualcuno li minaccia…
Qualcuno trama nell’ombra la loro morte.
John farebbe qualunque cosa per proteggere Anya, anche a costo della sua stessa vita.
Riusciranno entrambi a sconfiggere le minacce del passato?

Il loro amore avrà finalmente il lieto fine sperato?


E' stata una corsa contro il tempo! No, non sto scherzando e ora vi spiego il perché. Convinta di aver letto tutti i capitolo della Turner's Serie, mi sono ritrovata - a ridosso dell'inizio della mia lettura - ad averne saltato uno: panico! Ho acquistato l'ebook mancante e ho dato via al recupero (la recensione del terzo capitolo lo inserirò nei prossimi giorni, promesso).

Abbiamo conosciuto John e Anya tempo addietro, nel primissimo volume della saga: una storia travolgente non priva di ostacoli e di situazioni drammatiche che, alla fine, ha comunque visto il trionfo dei sentimenti. Se rammentate, per chi di voi ha letto Un amore spezzato, avevamo lasciato i due giovani in procinto di iniziare la loro vita assieme, con tanto di proposta di matrimonio, in una casa all'interno del territorio del ranch dei Turner. Ora, con immensa gioia di tutti, i due hanno deciso la fatidica data in cui diverranno marito e moglie. Tutto è pronto per dare inizio all'organizzazione dell'evento: cerimonia, location, abiti, catering e chi più ne ha, più ne metta insomma. C'è solo un problema: una visione di Anya mostra lei e John morire il giorno del sì.
E' una corsa contro il tempo per cercare i capire chi ci sia dietro a minacce, aggressioni e tentato omicidio, e soprattutto perché si accanisce con la coppia.

Ancora una volta, l'autrice è riuscita a comporre una storia capace di tener viva la mia attenzione pagina dopo pagina, senza annoiarmi. Ritrovare i fratelli Turner, e signore, è sempre un piacere per passare qualche ora di relax e non pensare a nulla. Come i precedenti lavori, anche qui i personaggi sono ben caratterizzati e l'arco narrativo si prende le giuste tempistiche nello svolgersi: davvero un buon equilibrio! 
Nonostante la coppia e l'evoluzione seguano schemi visti molte altre volte, un tipo come John mi farebbe impazzire (e non in senso buono ^.^ , in realtà l'avrei evitato come la peste ^.^), e un finale abbastanza prevedibile, ammetto che nel complesso è una lettura d'evasione che sa intrattenere e, talvolta, strappare un sorriso al lettore. Lo stile di Ester è scorrevole e graffiante, la sua penna è capace di tessere trame contenenti un carico emotivo da non lasciare indifferenti; ed è proprio questo che apprezzo maggiormente dei suoi scritti: i sentimenti risaltano come se appartenessero ad un bassorilievo. Consigliato.

Consigliato: si
Tempo di lettura: 2 giorni
Canzone consigliata: "All of me" di John Legend

mercoledì 16 febbraio 2022

{Segnalazione} "Sangue e Cenere" di Jennifer L. Armentrout

Recuperando un po' di mail arretrate (e non solo) eccomi con una segnalazione letteraria davvero ghiotta. Il 24 marzo, infatti, uscirà nelle librerie e negli store il primo capitolo della serie Blood and Ash di Jennifer L. Armentrout: Sangue e Cenere. Vediamo di cosa si tratta (personalmente sono elettrizzata)!


Titolo: Sangue e Cenere
Serie: Blood and Ash #1
Autore: Jennifer L. Armentrout
Casa editrice: HarperCollins
Pagine: 640 pp.
Genere: fantasy
Data di pubblicazione: 24 marzo 2022
Prezzo copertina: 17,00€ (ebook 7,99€)
Preordinalo su Amazon

UNA FANCIULLA...
Scelta dalla nascita per dare vita a una nuova era, Poppy non è mai stata padrona della propria vita. La sua è un’esistenza solitaria, in cui tutto le è proibito: nessuno può guardarla, né toccarla o rivolgerle la parola. Non è nemmeno libera di usare il proprio dono… Può solo aspettare il giorno della sua Ascensione, chiedendosi che cosa accadrà, mentre preferirebbe di gran lunga stare con le guardie, a combattere il male che ha distrutto la sua famiglia. Ma lei, la Vergine, non ha mai potuto decidere per se stessa.

UN DOVERE…
Il futuro del regno è sulle sue spalle, anche se lei quel fardello non lo ha mai voluto. Perché anche la Vergine ha un cuore, un’anima, dei desideri. E quando nella sua vita entra Hawke, la guardia incaricata di proteggerla e sorvegliarla, il destino e il dovere si intrecciano inesorabilmente con il desiderio. Quel giovane dagli occhi dorati alimenta la sua rabbia, la spinge a mettere in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto, la sfida a provare sensazioni nuove e inesplorate.

UN REGNO...
Abbandonato dagli dei e temuto dai mortali, un nuovo regno sta risorgendo dalle ceneri. Determinato a riprendersi ciò che gli spetta, l’Oscuro avanza assetato di vendetta. Ma più l’ombra del male si avvicina, più il confine tra ciò che è giusto o sbagliato diventa sottile. E quando la trama insanguinata che tiene insieme il suo mondo inizia a sfaldarsi, Poppy non rischia soltanto di essere ritenuta indegna dagli dei, ma anche di perdere il proprio cuore e la sua stessa vita.


JENNIFER L. ARMENTROUT Autrice al vertice delle classifiche del New York Times e di USA Today, oltre a scrivere romance con lo pseudonimo di J. Lynn si è cimentata con successo nei generi Young e New Adult, fantascienza e fantasy. Attualmente vive a Martinsburg, West Virginia. Con HarperCollins ha pubblicato le serie The Dark Elements, Covenant, Titan e The Harbinger. Sangue e cenere è il primo, appassionante episodio della nuova serie fantasy Blood and Ash.

martedì 15 febbraio 2022

{Mini Recensione} "Lulu and the Missing Tooth Fairy" di S.E. Richey

Buonasera miei cari Folletti, come state? Ci stiamo avviando verso la metà di questa settimana e, strano ma vero, mi sento davvero piena di buoni propositi per il blog! In questo clima rilassato, scrivendo da un angolino tranquillo di casa, vi voglio parlare brevemente di Lulu and the Missing Tooth Fairy: un libro illustrato per bambini scritto da S.E. Richey, coi disegni di Jhon Ortiz e in uscita il 28 febbraio.

Titolo: Lulu and the Missing Tooth Fairy
Autore: S.E. Richey
Illustratore: Jhon Ortiz
Casa Editrice: Bright Meadow Press
Genere: libri illustrati, bambini
Data di Pubblicazione: 28.02.2022
Pagine: 38 pp.
Prezzo ebook: 4,41€ 
Acquistalo su Amazon

Lulu has lost her first tooth and cannot wait for her first visit from the tooth fairy! Trixie has been training and training and cannot wait to finally become an official tooth fairy! Everything would be perfect... but mishap after mishap interfere with Trixie's plans as she makes her way to Lulu's destination. Will Lulu finally get a visit from the Tooth Fairy? Will Trixie finally become an official Tooth Fairy? Find out in this humorous and heartwarming talethat will encourage your little ones to keep believing in magic and that everything is possible with a lot of willpower. They will also learn a thing or two about different tooth collectors and traditions of the world!


Ci sono momenti in cui senti il bisogno di tornare bambino o, quanto meno, aspiri a ritrovare un po' di quella semplicità capace di allontanare i pensieri che ti assillano. In quest'ottica, passando in rassegna i siti con cui collaboro (anche se non spesso quanto vorrei), mi sono imbattuta in un libro illustrato per bambini che mi ha subito colpito. Lulu and the Missing Tooth Fairy è la storia di una bambina che, perso il suo dentino, attende con ansia che la Fatina dei Denti le porti un soldino e, allo stesso tempo, di una Fatina dei Denti alla sua prima missione. Un racconto che strappa un sorriso ai grandi e, diciamolo, tranquillizza i più piccini: sì, è possibile che una Fatina distratta possa perdere la strada e arrivare con qualche giorno di ritardo!
Le illustrazioni sono davvero ben fatte, mi piace lo stile e ne adoro i colori. Una lettura che scalda il cuore e, come detto, fa immancabilmente sorridere chi lo legge. Indicato per un target che va dai 3 ai 7 anni, lo consiglio senza ombra di dubbio.

ENGLISH / There are times when you feel to need to go back to being a child or, at least, aspire to rediscover some of that simplicity capable of removing the thoughts that haunt you. This was what I had in my mind when browsing the sites I collaborate with (although not as often as I would like), I came across an illustrated children's book that immediately struck me. Lulu and the Missing Tooth Fairy is the story of a little girl who, having lost her tooth, anxiously waits for the Tooth Fairy to bring her a penny and, at the same time, the story of a Tooth Fairy on her first mission. A story that makes adults smile and who reassures the little ones: yes, it's possible that a distracted fairy could lose her way and arrive a few days late! The illustrations are really well done, I like the style and I love the colors. A reading that warms the heart and, as mentioned, invariably makes the reader smile. Suitable for a target ranging from 3 to 7 years, I recommend it without a shadow of a doubt.

Thanks to I Read Book Tours, and with it the author and the publishing house, for allowing me to review this book.

Consigliato: si
Tempo di lettura: una decina di minuti
Canzone consigliata: "The Moon" by Rise of the Guardians Ost



domenica 13 febbraio 2022

{Recensione} "La strada per Virgin River {Virgin River #1}" di Robyn Carr

Buon pomeriggio miei carissimi Folletti! E' il primo post dell'anno, (sì, sono tremendamente in ritardo per darvi il consueto "buon anno", tuttavia spero che questo 2022 possa essere positivo per tutti voi) un anno che sta andando un po' a rilento per quanto riguarda gli impegni del blog ma, ritroveremo un equilibrio. In questo primo pomeriggio di febbraio, vi voglio parlare del primo capitolo della serie Virgin River, da cui è stata tratta l'omonima serie tv targata Netflix, di Robyn Carr. Senza perderci in chiacchiere, vediamo com'è La strada per Virgin River.


Titolo: La strada per Virgin River
Serie: Virgin River #1
Autore: Robyn Carr
Casa Editrice: Harper Collins
Data di Pubblicazione: 31/10/2019
Genere: narrativa, romance
Pagine: 378 pagine
Prezzo di copertina: 9,00€ (ebook 3,99€)

Acquistalo su Amazon
Cercasi ostetrica / infermiera professionista a Virgin River, popolazione seicento abitanti. Il tuo lavoro ideale sullo sfondo delle imponenti foreste di sequoie e dei fiumi cristallini del Nord California. Cottage incluso senza spese di affitto. Melinda Monroe, da poco rimasta vedova, capisce subito che il remoto paesino di montagna di Virgin River è il luogo perfetto per sfuggire al dolore e per gettarsi con nuovo slancio nel lavoro che ama. Le sue speranze, però, tramontano entro un'ora dall'arrivo: il cottage è poco più di una baracca, le strade sono impraticabili e il medico locale non vuole avere niente a che fare con lei. Capendo di aver fatto un grosso errore, Mel decide di lasciare la città l’indomani stesso. Ma una bimba piccolissima abbandonata dentro uno scatolone in veranda modifica i suoi piani... e l'ex marine Jack Sheridan, che ora gestisce l’unico bar del paese, li stravolge del tutto. Perché l'affascinante Jack conosce tutti i sentieri dei boschi di Virgin River, compresi quelli che conducono verso una nuova, insperata felicità. Da "La strada per Virgin River", primo capitolo della serie Virgin River, è tratta una serie originale Netflix.


Ogni tanto anch'io, come moltissimi di voi, sento la necessità di staccare la spina da tutto e concedermi una lettura leggera e, in questi casi, non disdegno le storie romantiche a lieto fine. La strada per Virgin River, come anticipato precedentemente, è il capitolo d'apertura di una serie romance da cui, un paio d'anni fa, Netflix ha tratto la serie tv che, ammetto, ho visto tutta d'un fiato: mi ha tenuta ancorata allo schermo e, proprio per questo motivo, ho pensato di acquistarne i romanzi in edicola (con buona pace del mio edicolante di fiducia nel sopportare i miei ritardi nei ritiri).


Melinda e Mark hanno tutto ciò che una giovane coppia può desiderare: svolgono un lavoro che amano e che permette loro di stare fianco a fianco, si amano talmente tanto che anche l'impossibilità di avere figli è uno scoglio superato. Purtroppo le cose sono destinate a precipitare a seguito della morte dell'uomo durante una rapina. Mel, rimasta sola e devastata dal dolore, decide di accettare una proposta di lavoro dalla cittadina montana di Virgin River: quale modo migliore per iniziare una nuova vita, lontana dai ricordi e dallo sguardo compassionevole di parenti e amici? Eh già, alla donna sembra un'ottima idea, almeno sulla carta. Ovviamente, approdata sul luogo, la dura realtà le viene sbattuta in faccia: una donna di città, sarà in grado di integrarsi e abituarsi allo stile di vita di Virgin River?
Fortunatamente, accanto alla protagonista ci saranno persone capaci di renderla partecipe della vita di comunità e, soprattutto, riportarla alla vita.

Nonostante le tematiche e le dinamiche siano comuni a molti altri romanzi letti in precedenza, ammetto che la lettura è stata alquanto piacevole e distensiva. Una narrazione capace di equilibrare attimi di ironia ad altri di "tensione", buone descrizioni e dialoghi realistici. Le diversità con il prodotto Netflix ci sono e si vedono: basti pensare alla storia che vede protagonisti Mel e Jack, il cui arco narrativo si focalizza in questo primo romanzo mentre nella trasposizione ci stiamo ancora chiedendo "ma serve farli soffrire così tanto 'sti due poveri Cristi, prima di concedere loro la tanto agognata felicità?". E' proprio questo punto che mi fa prediligere maggiormente il romanzo alla serie tv. Le atmosfere sono "calde" e man mano che si procede nella lettura è facile lasciarsi scaldare il cuore da tutti i personaggi: alcuni, a distanza di tempo lo ammetto, si dimenticano ma sai che c'è stato questo o quello che ha fatto quella cosa, e ti ritrovi a sorridere. Una cosa, questa, che non è da tutti, no? Ad ogni modo, una cosa che ho apprezzato molto è che non sia risultata una lettura troppo melensa: certo, i momenti sentimentali ci sono, la lacrimuccia scende, ma niente di troppo calcato.

In definitiva, un buon romanzo d'evasione che si lascia leggere velocemente, un ottimo inizio per una serie che spero saprà non annoiarmi coi prossimi capitoli.

Consigliato: si
Tempo di lettura: 2 giorni
Canzone consigliata: "I need your love" dei Keane

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...